http://www.acvenezia.net/wp-content/uploads/2017/09/sl_1.jpg
http://www.acvenezia.net/wp-content/uploads/2017/09/sl_2.jpg
http://www.acvenezia.net/wp-content/uploads/2017/09/sl_3.jpg
http://www.acvenezia.net/wp-content/uploads/2015/01/DSC_0184.jpg
http://www.acvenezia.net/wp-content/uploads/2017/09/sl_4.jpg
http://www.acvenezia.net/wp-content/uploads/2015/01/DSC_0278.jpg

CAMPO ADULTI DIOCESANO

CAMPO ADULTI AZIONE CATTOLICA DIOCESI DI VENEZIA. Chiapuzza 23-26 Agosto 2018

I GIOVANI: MEGLIO SOLI O “BEN” ACCOMPAGNATI?

Con il campo adulti di Azione Cattolica che si svolto nella Casa della Gioventù a San Vito (Chiappuzza) dal 23 al 26 agosto si sono conclusi i campi estivi diocesani organizzati dall’Azione Cattolica.


Nel primo giorno di campo confrontandoci, abbiamo approfondito il nostro rapporto con i giovani, ci siamo interrogati sul “futuro della Chiesa”, consapevoli che noi adulti di Azione Cattolica insieme alle nostre comunità, dovremo allinearci in “pole position” al fianco dei nostri giovani e diventare “COMPAGNI DI VIAGGIO” nel loro cammino di Fede.
I giovani lo chiedono e ci interpellano!
E’ stato presentato il documento “INSTRUMENTUM LABORIS”, preparato ed elaborato in vista del Sinodo dei Vescovi voluto da Papa Francesco per studiare le problematiche legate al mondo giovanile. Il metodo strettamente legato al discernimento, cercherà di dare alcune risposte concrete a tutte le varie domande formulate dai giovani.
“Il discernimento è uno strumento di lotta per seguire il Signore”. “Ci serve sempre per essere:
-Capaci di riconoscere i tempi di Dio e la Sua Grazia,
-per non sprecare le ispirazioni del Signore,
-per non lasciare cadere il Suo invito a crescere”…. (Papa Francesco Gaudete et Exsultate 161)
Nel secondo giorno di campo, abbiamo avuto il piacere di conoscere la prof.ssa ANNAMARIA RONDINI – Sociologa ed Antropologa, che insegna antropologia culturale presso il seminario maggiore di Trieste e religione in una scuola laica. Nella sua attenta analisi sociologica e antropologica della realtà di oggi, ci ha proiettati in un mondo molto spesso a noi sconosciuto, dandoci la possibilità di capire alcuni problemi che affliggono la vita dei giovani di oggi.

La sua analisi è partita da un dipinto di Arcabas, dal riflesso del Volto di Cristo in un semplice catino colmo d’acqua, situato ai piedi di Pietro.
In questa sequenza, il volto di Cristo si mescola con i piedi di Pietro:” I NOSTRI PIEDI”!
Osservando l’immagine la relatrice in maniera provocatoria ci ha chiesto:
-Quali problemi vengono causati da questa mescolanza?
-Come possiamo ritrovare in quel catino il Volto di Cristo?
-Come possiamo rivelare quel Santo Volto ai nostri giovani?
Da queste domande così profonde e provocatorie, la dottoressa Rondini, ha cominciato ad elencarci tutta una serie di realtà da analizzare:
-Atteggiamenti, procedure, letture particolari in grado di farci vedere con occhi diversi la realtà dei giovani di oggi, mettendo a fuoco i principali atteggiamenti dei giovani che mettono in crisi l’adulto e quali punti di forza hanno dietro, ha sottolineato che nonostante tutte le difficoltà del giorno d’oggi, c’è la consapevolezza che :
– è DIO CHE OPERA TUTTO E IN TUTTI e che ogni giorno è necessario riuscire a ritagliare un po’ di tempo per effettuare un esercizio di contemplazione, consapevoli che :
– DENTRO ALL’UOMO C’E’ IL NATALE DI DIO e che DIO LAVORA SICURAMENTE IN OGNI UOMO!
A chiusura del campo, è stato presentato il nuovo percorso che accompagnerà il cammino degli Adulti AC nel prossimo anno Pastorale:-”G E N E R A T O R I”! Questo termine ci è stato consegnato per poter essere “PERSONE GENERATIVE” per “GENERARE” nuovi prodigi nella vita personale, nel mondo e nelle nostre comunità cristiane.
Un grazie particolare a Don Danilo Barlese, il nostro assistente unitario, che durante i momenti di preghiera e le celebrazioni eucaristiche ci ha illustrato alcuni tratti di “Gesù educatore”. Dall’esperienza di questi giorni partiamo ricaricati e l’unica parola che sgorga copiosa dal cuore è: GRAZIE! Ora sta a noi portare nelle nostre comunità questo entusiasmo per vivere con gioia e fede la vita di tutti i giorni.

Angelina

 

Non è possibile lasciare nuovi commenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi